OGGI PARLIAMO DI:  FALSI MITI SUGLI IMPIANTI D ALLARME

1) LA SIRENA SPAVENTA I LADRI. FALSO !

Una sirena che suona non è più un deterrente.
Sovente si installano impianti anti-intrusione senza sirena o con “sirena civetta” ovvero uguale a quelle in commercio, ma vuota.
Anche se qualcuno sente suonare la sirena difficilmente accorre o chiama per te la polizia o le forze dell’ ordine.

2) QUANDO SI ATTIVA, ARRIVA LA POLIZIA A SIRENE SPIEGATE. MAGARI

Non tutti gli impianti sono dotati di collegamento con le forze dell’ ordine o istituti di polizia privata, meglio nota in italia come Vigilanza.
Purtroppo le forze dell’ ordine, sopratutto nella fascia 18.30/6.30 hanno risorse limitate, spesso poche pattuglie per un intera provincia.
Il collegamento con le forze dell’ ordine è GRATUITO e può essere richiesto mediante la compilazione di un apposito modulo.

3) SE I LADRI “TAGLIANO I FILI” L’ ALLARME NON FUNZIONA. FALSO !

Un buon impiando d’ allarme ha la protezione sul taglio dell’ alimentazione, e continua a funzionare regolarmente a BATTERIA.
Se il tempo di mancanza 220v diventa lungo avvisa di questa mancanza.
Se invece provano a tagliare i fili dei sensori, delle tastiere, degli inseritori va in AUTOPROTEZIONE o in MANOMISSIONE e quindi in allarme.

4) L’ ALLARME E’ INUTILE IN CASO DI RAPINA CON COERCIZIONE! FALSO!

Un buon impianto d’ allarme è oggi dotato del PULTANTE DI EMERGENZA/SOS o del CODICE ANTIRAPINA su tastiera.
Quando qualcuno con l’ intimidazione di fa aprire casa o negozio, è possibile comunque lanciare un allarme, premento un diverso tasto sul telecomando o una combinazione sul medesimo.
Per gli impianti dotati di tastiera esiste un codice secondario che “fa finta di disinserire l’ allarme”, in realtà non suona ma avvisa comunque polizia, vicini, parenti persone fidate

5) L’ ALLARME SERVE SOLO A CHI E’ BENESTANTE ED HA QUALCOSA DA PROTEGGERE! FALSO !!!

I malviventi prendono di mira TUTTI, anche poche decine di euro in un cassetto, un tablet, un computer possono essere asportati dai ladri.
Chiunque oggi come oggi, tutti possiamo essere presi di mira, anche se in casa non abbiamo oggetti di valore.

6) L’ ALLARME PROTEGGE LA CASA QUANDO SIAMO VIA!!! ANCHE.

Questi sono solo alcuni dei “falsi miti sull impianto d allarme” ci sembra giusto fare un po’ di schirezza.

L’ allarme serve non solo a proteggere l’ abitazione quando siamo assenti, ma serve sopratutto a proteggere le persone che sono al suo interno.
I quotidiani riportano ogni giorno di effrazioni avvenute durante la notte.
Un buon impianto con protezione perimetrale è in grado di preavvisarci del tentativo di intrusione in corso.

6 FALSI MITI SUGLI IMPIANTI D ALLARME